La Frasca

Il nome deriva dall’usanza del posto di apporre dinanzi alle cantine che offrivano ristoro un pampino di vite.
Nel rione Costa all’ombra dell’orologio omonimo l’associazione coinvolge un insieme di aziende del posto che hanno per missione il rispetto della “terra”.
Un percorso enogastronomico che non ha come sola ambizione la valorizzazione dei prodotti tipici e locali ma vuole ritrovare le tradizioni alla base di un identità meridionale più ampia.

Per fare ciò la miscela messa in campo è fatta di cibo di strada e buskers locali e di levatura nazionale,in un quartiere dimenticato negli anni, lontano dai canoni della modernità e quindi da escludere,abbandonare.

La Frasca vuole recuperare il rione  che la ospita, abdicando alla velocità contemporanea che ci vuole produttivi in ogni aspetto della nostra vita financo nel nostro “habitat” e preferire la lentezza e immaginare il nuovo che incontra il vecchio creando nuovi spazi e forme.

In fine il  cibo non più inteso come forma inanimata o peggio prodotto ma come insieme di valori,di arti che si rifanno a una cultura ormai scomparsa che ci attraversa come un eco,quella contadina,di chi serbava rispetto sacrale per il territorio, recepito(ieri come oggi) come vita nel senso più stretto della parola.

Per questo abbiamo fatto nostro un motto delle nostre nonne testimoni dello scempio chiamato futuro: ra la terr’ ven r’ pan’…

1a edizione